Casa | Blog | La disabilità non è un ostacolo quando si impara a immergersi con Borneo Dream

La disabilità non è un ostacolo quando si impara a immergersi con Borneo Dream

Quale disabilità? Non ci sono barriere quando si combina un corso PADI Open Water Diver e Borneo Dream | Kota Kinabalu, Sabah

Per molti della popolazione, come esseri umani, diamo per scontata la maggior parte delle cose della vita. Diamo per scontato di avere due braccia per tenere le cose, due gambe per correre e camminare e una bocca per parlare.

Ma cosa succederebbe se foste fisicamente svantaggiati, se aveste un arto mancante o un altro tipo di problema fisico? Questo significa che non potrete mai imparare a fare immersioni e a fare quei magici respiri sott’acqua?

La risposta è che la disabilità non è davvero una barriera quando si impara ad immergersi con PADI e Borneo Dream.

Incontro con il leggendario Gordon Farmer – Impariamo a immergerci con Borneo Dream, Malesia

Gordon si è messo in contatto con noi dell’ufficio Borneo Dream qualche settimana fa, dichiarando di voler conseguire il certificato PADI Open Water. In apparenza, questa sembrava una richiesta quotidiana che il team di vendita riceve nell’ufficio dei sogni. Tuttavia, non si trattava di un’indagine ordinaria.

Il fatto è che Gordon è un amputato, avendo tragicamente perso la gamba destra in un incidente motociclistico qualche anno fa. Avendo già vinto le gare TT dell’isola di Man, Gordon era già una leggenda di per sé, ma ora stava per affrontare la sua ultima sfida: imparare a immergersi con una gamba sola.

Abbiamo incontrato Gordon alla fine del suo corso di 3 giorni e ci ha dato un’incredibile visione di come è stato il suo corso Open Water.

Padre e figlio si tuffano – Corso PADI Open Water Diver

“Dopo aver perso la gamba, la mancanza di abilità è una cosa piuttosto grave sulla terraferma, ma non appena sono entrato in una piscina mi sono reso conto di quanto fossi mobile. In realtà avevo già provato a fare immersioni qualche anno fa, così quando sono arrivato nel Borneo ho deciso che mi sarebbe piaciuto provare un corso di subacquea”, ha detto Gordon.

Gordon, che ha completato il corso Open Water con il figlio Billy di 17 anni, ha detto di aver trovato la teoria facile, anche se alcune delle sfide iniziali che ha affrontato fisicamente sono state facilmente superate grazie al suo istruttore Amir.

L’esclusivo sistema PADI consente di adattare le tecniche di ingresso e di uscita agli studenti con difficoltà fisiche. Gordon ha poi aggiunto: “Ci sono stati alcuni piccoli ostacoli da affrontare per salire in barca e il primo giorno, per trovare l’equilibrio sott’acqua durante le prime abilità, ma a parte questo non ho avuto problemi di sorta”.

Amir, ragazzo dei sogni e istruttore PADI, ha commentato alla fine di questo corso unico: “Gordon è stato un talento naturale sia in acqua che fuori, riuscendo persino a tenere il passo di suo figlio Billy nella prova di nuoto di 200 metri! Sott’acqua, una volta trovato l’equilibrio, è stato un allievo perfetto, con un’eccellente galleggiabilità e calci alle pinne fluidi, utilizzando i metodi di ingresso da seduto e con il back roll per entrare in acqua”.

Per concludere, Amir ha detto: “Speriamo di incoraggiare sempre più persone come Gordon a partecipare a questo corso, e a nome del dream team di qui diamo il benvenuto a tutti loro”.

Da parte del dream team, facciamo le nostre più sentite congratulazioni a Gordon e a suo figlio Billy e diamo il benvenuto nel nostro mondo PADI.

Carrello
Torna in alto